Realizzare un progetto Industria 4.0 in una media azienda operante nel settore alimentare

Il Cliente Media impresa pavese operante nel settore alimentare della produzione di pane precotto surgelato.

La Sfida L’azienda, a partire dal secondo semestre 2017, è impegnata in un piano strategico di investimenti industriali. Nell’ambito di un investimento complessivo di oltre k€ 13.000, la parte prevalente, per circa k€ 9.000, è rappresentata da un investimento che raddoppia le linee di produzione e si inquadra nell’Industry 4.0. In presenza di uno scenario normativo in continua evoluzione, la Proprietà preferisce non prendere rischi ed fissa l’obiettivo di raggiungere i requisiti per accedere alle agevolazioni fiscali da Industry 4.0, sia con iper-ammortamento che con super-ammortamento, entro la chiusura dell’esercizio 2018.

La Soluzione Inserimento di un nostro temporary manager con la funzione di CFO, al quale è stato assegnato l’obiettivo di portare alla perizia asseverata dal Tribunale, l’investimento rientrante nei requisiti Industry 4.0. Dal mese di settembre 2018 il nostro TM ha predisposto e gestito un piano di azione che vedeva coinvolti diversi attori tra cui, alcune funzioni aziendali, il maincontractor ed i subcontractors impegnati nella realizzazione della nuova linea produttiva e la società incaricata di asseverare l’investimento. Il più importante dei requisiti per accedere ai benefici previsti dall’Industry 4.0 è l’interconnessione delle singole macchine componenti la linea di produzione.

I Risultati Gli obiettivi assegnati sono stati conseguiti entro la chiusura dell’esercizio 2018. L’obiettivo tecnicamente più rilevante, vale a dire l’interconnessione delle singole macchine componenti la linea di produzione, è stato raggiunto alla fine di novembre 2018. Le perizie asseverate sono state depositate in Tribunale il giorno 21 dicembre 2018. Il vantaggio economico finanziario consiste in un beneficio fiscale aziendale, derivante da minore Ires da versare nei prossimi esercizi per un controvalore di circa k€ 3.000.

Paolo Stocco